Dire Straits (italiano)

La sensazione di essere ispirati, di volere un mondo migliore, è uno dei sentimenti più belli che si possano provare

Mark Knopfer, Luglio 2019

*°*°*°*°*°*°*

La prima volta che ascoltai i Dire Straits ero a Londra, nel lontano 1979. Quel suono limpido di chitarra di Mark Knopfer veniva trasmesso a più non posso in tutte le radio e le note di Sultans of Swing mi accompagnarono per tutto il tragitto in taxi per andare dall’hotel all’aeroporto, alle 4 di un freddo mattino di dicembre, per tornare in Italia.


Mentre scorrevano le immagini di Hyde Park che si allontanava sempre più e il mio cuore veniva avvolto da una nuvola di sconforto, pensando di non rivedere mai più quella mitica città che adoro, il suono pulito e meraviglioso dei Dire Straits riscaldava la mia anima.

E mi ripromisi di scavare a fondo per capire chi fosse Mark Knopfer, questo genio che, a mio parere, stava superando persino Tom Waits, Jeff Beck, Jimi Hendrix o Santana, chitarristi della scena internazionale amati e considerati eccezionali. 

Ma Sultans of Swing aveva qualcosa di straordinario. Non era solo la melodia stupenda o il suo ritmo che coglieva la mia curiosità.

https://www.direstraits.com/discography/

Vi invito ad ascoltare questo bellissimo concerto dal vivo:

Dire Straits at Wimbledon 1985

Vi era tanta buona musica in giro a quell’epoca. Musica alternativa, politica, mistica, punk e tutte ovviamente lasciavano una traccia indelebile, perchè

la musica esprime sempre il meglio di qualsiasi condizione. 

Quello che mi colpiva però in Sultans of Swing era il contrasto tra un suono eccezionalmente limpido e le parole, leggermente derisorie, di un testo per me all’epoca ancora poco comprensibile perché pensavo che si rivolgesse ai componenti stessi della band. 

Ho scoperto solo più tardi la leggenda ad esso legata secondo cui Mark Knopfer avesse ascoltato una band che si presentava come “Sultans of Swing”, in un pub semivuoto nel sud di Londra dove egli si era rifugiato dalla pioggia. Il contrasto tra l’aspetto trasandato dei ragazzi della band ed il nome di Sultans che si erano attribuiti, gli aveva ispirato il titolo e il testo per la sua canzone che è diventata in seguito uno dei simboli dei Dire Straits.

Un testo davvero singolare per una musica così genuinamente pulita. 

Sebbene i Dire Straits siano sempre stati considerati non troppo coinvolti nella politica, i messaggi del loro rock catturano sempre il cuore delle persone.

Brothers in Arms

Ed ero di nuovo a Londra quando la Gran Bretagna fu coinvolta nella guerra delle Falklands e Mark Knopfer decise di scrivere un’altra canzone, Brothers In Arms, che mi fece venire i brividi quando l’ascoltai.

Le parole usate da Mark Knopfer e la sua voce morbida con il suono limpido della sua chitarra, ancora più dolce, scavarono un solco profondo nel mio cuore.

Ancora oggi mi emoziono ogni volta che la sento, perché

la guerra è sempre dietro l’angolo nel nostro folle mondo.

Mark Knopfer ha riempito la sua musica di molte dichiarazioni politiche abilmente velate da una musica fantastica.

La sensazione di essere ispirati, di volere un mondo migliore, è uno dei sentimenti più belli che si possano provare” ha scritto Mark Knopfer sulla sua pagina facebook il 30 luglio 2019.

Dopo Sultans furono scritte molte altre canzoni e i Dire Straits produssero un totale di 12 album.

La carriera dei Dire Straits, che si affermarono subito sulla scena musicale britannica, ebbe però vita abbastanza breve perché il gruppo si sciolse nel 1988 dopo aver tenuto concerti da sogno.

Mark Knopfer ha continuato da solo … ma questa è un’altra storia.

© 2021 Dr Maria Sannino

Informazioni su Dr Maria Sannino

Sono una Guida Turistica, Accompagnatore Turistico ed Interprete Turistico abilitata presso la Regione Campania nelle seguenti lingue: Giapponese, Inglese, Italiano, Spagnolo, Francese e Tedesco. Conduco visite guidate nell'intera regione Campania ed insieme possiamo visitare i luoghi più famosi ma anche quelli più reconditi, e andare alla scoperta di una regione che non smette mai di meravigliare chiunque la visiti. Mi piace in modo particolare l'archeologia ma mi appassionano anche l'arte, sacra o profana, le tradizioni, le bellezze naturalistiche e ovviamente tutte le belle storie e leggende di questa splendida terra, nonché i suoi mille misteri.
Questa voce è stata pubblicata in Visite guidate e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...